Mirko Sotgiu – Montagne in mezzo al mare

La montagna, a mio vedere, non è solo definibile sopra la quota dei soliti 1000 metri. Montagna è un luogo che sale ripido dal piano e questo può essere la pianura, le colline o addirittura il mare.
Sebbene in queste immagini molte cime non siano altissime, (salvo il Teide che supera i 3700 e il Pico che supera i 2300m) si elevano dal piano in modo verticale, ben distinguibile.
Le Azzorre si elevano dal fondo dell’oceano di ben 4000 metri, anche se la maggior parte delle isole affiora dal mare per meno di un quarto dell’altezza totale. Le isole FærØer, con le loro scogliere a picco non possono essere percepite come “pianura”.  A Madeira il Pico Ruivo si erge con altissime pareti dai fondovalle, in un’isola di appena 50Kmq.
Sono circordate dal mare, eppure per me queste sono montagne perchè hanno la medesima caratteristica, quella di elevarsi particolarmente dal piano, presentare ripidi versanti e diversi strati di vegetazione partendo dal basso. Attraversarle è talvolta più difficile che in molti nostri luoghi delle Alpi.

Frequentatore della montagna da sempre, Mirko Sotgiu è cresciuto tra i Monti liguri, il Monte Bianco e le Dolomiti dove ha scoperto la passione per l’alpinismo e l’alta quota. Ha iniziato come fotografo in “bottega” a 18 anni oltre che come operatore cine-video per poi approdare al mondo della regia di documentari e cortometraggi dedicati al mondo verticale.

Dal 1997 realizza servizi fotografici e documentari e ha viaggiato ovunque (o quasi) vi siamo montagne, realizzando un ricco archivio. Ha al suo attivo diverse mostre fotografiche e collabora continuativamente con le redazioni di Natura, Oasis, Meridiani, Meridiani Montagne, Bell’Europa, Country&Travel, Viverelamontagna. Oggi Mirko è attivo con un blog dedicato a notizie di approfondimento sulla montagna (www.spiritomontano.it) ed è fondatore e master di www.trekkingfotografici.it