I fondi fotografici della Fondazione Sella

L’Accademia delle Scienze organizza una serie di incontri di riflessione sul tema della valorizzazione, del restauro e della conservazione dei Beni culturali, con l’intento di far emergere che nel settore dei Beni culturali il raggiungimento di risultati eccellenti è conseguenza del dialogo fra diverse discipline.

Il terzo incontro del terzo ciclo intende evidenziare il grande valore storico, sociale, tecnico e documentale dei fondi fotografici della Fondazione Sella, alcuni in possesso della famiglia Sella sin dalla seconda metà dell’Ottocento, illustrandone le diverse possibilità di lettura e di valorizzazione multidisciplinare.

La sala dei Mappamondi dell’Accademia delle Scienze di Torino

Tra questi è emblematico il fondo Vittorio Sella (1859-1943), che raccoglie le immagini realizzate dal celebre alpinista e fotografo di montagna a partire dal 1879 sino agli anni Trenta del Novecento. Le sue immagini, oltre a illustrare una parte importante della storia dell’alpinismo, documentano luoghi, costumi, persone sullo sfondo di un ambiente naturale in lenta ma continua trasformazione. Il confronto odierno con gli stessi ambienti è particolarmente significativo dal punto di vista scientifico.

Dunque l’Accademia delle Scienze di Torino, in collaborazione con Fondazione Sella, organizza l’incontro Culture, società, ambiente: storie di persone, vallate e ghiacciai nei fondi fotografici della Fondazione Sella. L’incontro, aperto al pubblico, si terrà nella Sala dei Mappamondi, lunedì 20 gennaio 2020, alle ore 16.00 (via Accademia delle Scienze, 6 – Ingresso libero sino a esaurimento posti, www.accademiadellescienze.it).

Il lanificio Maurizio Sella (oggi Fondazione Sella) e il Monastero di san Gerolamo

Programma
Saluti:
Massimo Mori, presidente dell’Accademia delle Scienze;
Angelica Sella, presidente Fondazione Sella onlus

Presiede:
Daniele Castelli, Accademia delle Scienze

Intervengono:
Enrico Camanni, storico dell’alpinismo e vicepresidente Dislivelli;
Pierangelo Cavanna, storico della fotografia;
Silvia Cavicchioli, storica dell’Ottocento e Novecento.

Pubblicato il